stellato commento pannello di IPL per il 2020, ha annunciato, non c’è posto per Sanjay Manjrekar – ecco l’elenco completo

L’elenco per il commento pannello è stato annunciato per l’imminente Indian Premier League (IPL) il 2020, impostato per l’avvio dal 19 settembre negli Emirati Arabi Uniti (UAE). Artisti del calibro di Sunil Gavaskar, Ian Bishop, Harsha Bhogle sono pronti a tornare nella casella di commento per il redditizio torneo T20, ma un grande nome mancherà dall’azione come Sanjay Manjrekar non è stato richiamato per i doveri di commento per IPL 2020.

Host broadcasters Star Sports ha nominato un pannello separato per hindi e altre lingue, ma il nome di Manjrekar mancava da ogni lista. Il pannello di commento stellato per IPL 2020 include anche artisti del calibro di Mark Nicholas, JP Duminy, Lisa Sthalekar e Anjum Chopra.

LEGGI ANCHE: Exclusive: Spero di portare la forma domestica in IPL 2020-Mandeep Singh

Mentre Brett Lee, Dean Jones, Brain Lara, Graeme Swann e Scott Styris saranno presenti nello spettacolo Piroga per IPL 2020.

Gli ex selezionatori capo Team India Kris Srikkanth e MSK Prasad saranno visti commentare rispettivamente in Tamil e Telugu lingue. Sanjay Bangar fa parte della lista dei commenti hindi.

LEGGI ANCHE: Hogg esclude Dhoni, de Villiers e Gayle dal suo IPL 2020 XI; spiega perché

Gli ex selezionatori capo dell’India Kris Srikkanth e MSK Prasad commenteranno rispettivamente in Tamil e Telugu. L’ex assistente allenatore dell’India Sanjay Bangar fa parte del team di commento hindi.

Pannello di commento inglese per IPL 2020: commentatori inglesi per IPL 2020: Ian Vescovo, Simon Doull, Sangakkara, Harsha Bhogle, Sunil Gavaskar, Rohan Gavaskar, Profondo Dasgupta, L Sivaramakrishnan, Anjum Chopra, Murali Kartik, di Marco Nicola, Pietersen, Duminy, Lisa Sthalaker, Darren Ganga, Pommie Mbangwa, Michael Slater,Danny Morrison

Commentatori per Star Sport Selezionare piroga di IPL per il 2020: Dean Jones, Scott Styris, Cervello Lara, Brett Lee Graeme Swann

Telugu commentatori di IPL per il 2020: La maggior parte delle persone che vivono in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa o in una casa.