Sir Joseph Paxton: Il versatile giardiniere

La regina Vittoria descrisse brevemente Joseph Paxton come “un comune giardiniere.”anche se in seguito non poté fare altro che conferirgli il riconoscimento. Un secolo dopo è possibile non solo vedere l’inevitabilità del progresso di Paxton, ma anche riconoscerlo come un artista fantasioso il cui lavoro rispecchiava in modo univoco gli anni della metà vittoriana.

Era infatti di umili origini, figlio di un piccolo contadino. Nato nel 1801 vicino a Woburn nel Bedfordshire, fu educato alla locale scuola di grammatica fino all’età di quindici anni, quando fu posto sotto il fratello maggiore, un giardiniere nel vicino Battlesden Park. Lì imparò i rudimenti del giardinaggio paesaggistico e il suo primo compito responsabile sembra essere stato la costruzione del lago nel 1821.

Tre anni dopo fu impegnato sull’arboreto di Chiswick Gardens. Il principe Puckler-Muskau, visitando Chiswick nel 1827, osservò con rammarico che il layout di William Kent stava scomparendo prima della nuova moda inglese di piantare “motivi di piacere” con alberi e arbusti in file.