Joel Greenblatt:Non fare questo errore di investimento

Greenblatt ha detto che il mercato azionario nel complesso oggi è ” a circa il 25 ° percentile, verso costoso, negli ultimi 25 anni. Ciò significa che il mercato è stato più economico 75 per cento del tempo, ” e più costoso solo un quarto del tempo, ha detto.

Detto questo, ” nel nostro portafoglio lungo, siamo in grado di acquistare … più economico rispetto alla media nel corso degli ultimi 25 anni,” ha detto Greenblatt.

” C’è una vera dicotomia ” tra l’ampio mercato riccamente valutato e l’economicità di molti singoli titoli, ha detto.

Un modo in cui Greenblatt identifica titoli economici ma degni nel suo “Piccolo libro” è quello di sovrapporre il rendimento di una società sul capitale investito al rendimento dei suoi guadagni rispetto al suo patrimonio netto. Un paniere di circa 30 titoli che hanno segnato bene su entrambe le parti di questa “formula magica” dovrebbe essere aggiornato, ha scritto, circa una volta all’anno per rendimenti ottimali.

Il giorno della nostra intervista, quella schermata, che è resa disponibile gratuitamente all’indirizzo Magicformulatinvesting.com, alzato nomi come Apple, Cisco, Gamestop, Gilead, Fitbit e Viacom.

Altre interviste “Value Spark” :
Sessione di strategia con l’investitore miliardario Howard Marks
Value investing con Mario Gabelli
Tilson su value investing, shorting, Buffett

Naturalmente, molte di queste aziende sono diventate economiche per una buona ragione.

Ma “non possiedo solo Apple”, ha detto Greenblatt, parlando ipoteticamente. “Possiedo quello che direi è un secchio di mele. E so che il mio secchio funzionerà perché le aziende che sgorgano denaro e guadagnano alti rendimenti sul capitale, e hanno belle nicchie, tendono a funzionare molto bene.”

” Le azioni non sono pezzi di carta che rimbalzano”, ha detto. “Per quanto ci riguarda, sono azioni di proprietà di aziende che valutiamo e quindi cerchiamo di acquistare con uno sconto. Quindi questo è investire valore. Capire che cosa un business vale la pena, e pagare molto meno.”