Impara a perdonare gli altri Non importa cosa

Poco fa ho scritto un post sull’importanza di imparare a praticare l’auto-perdono. In quella stessa vena è essenziale per imparare a praticare il perdono, non importa quale. Questo può sembrare estremo, ma lasciatemi spiegare. Il perdono, come potresti aver sentito o sperimentato, è semplicemente l’atto di lasciar andare il peso che porti da un’altra persona che ti ha ferito per il proprio dolore, ignoranza o confusione. È una pratica di liberare la tua energia per concentrarti su cose che tendono verso la tua salute e il tuo benessere o la salute e il benessere degli altri.

C’è un detto: “Non perdonare è come bere veleno e aspettarsi che l’altra persona si ferisca o muoia.”La realtà sta trattenendo il risentimento mantiene letteralmente il nostro cortisolo in esecuzione e ci fa ammalare. La cosa meravigliosa del perdono è che ci vuole solo uno per ballare il tango. Hai solo bisogno di una persona per perdonare-tu! Non ti serve nemmeno il colpevole.

In questo momento, se avete qualcuno che si sta tenendo un rancore contro o sono risentimento, immaginate voi due legati insieme in un tiro alla fune e immaginare il cavo di essere tagliato…non hai più la tensione della corda, siete liberi!

Naturalmente non è spesso così facile ed è una pratica da perdonare, ma cos’altro c’è da fare? Aggrapparsi al risentimento così continuiamo a soffrire? Siamo già stati feriti, perché continuare a infliggere ulteriori sofferenze a noi stessi?

“Il perdono non cambia il passato, ma allarga il futuro.”- Paul Boese

Se sei aperto a lasciare andare l’abitudine al risentimento e ad aprirti a un futuro migliore, gioca con la seguente breve pratica del perdono dall’Effetto Ora:

Permetti che questo sia un punto di scelta per praticare il perdono.

Pensa a qualcuno che ti ha ferito o causato dolore (forse non la persona che ti ha ferito di più) contro cui stai serbando rancore in questo momento. Visualizza il tempo in cui sei stato ferito da questa persona e senti il dolore che porti ancora. Tieni saldamente la tua riluttanza a perdonare. Ora osserva quale emozione provi. È rabbia, risentimento, tristezza? Usa anche il tuo corpo come un barometro e nota fisicamente ciò che senti. Sei teso da qualche parte o ti senti pesante? Ora porta consapevolezza ai tuoi pensieri; sono pensieri odiosi e dispettosi?

Senti questo fardello che vive dentro quando ti tieni così stretto al passato fa male. Ora chiediti: “Chi soffre? Ho portato questo fardello abbastanza a lungo? Sono disposto a perdonare?”Se no, va bene, forse arriverà il momento in cui sarai pronto.

Se sei pronto pratica ” Inspirando, riconosco il dolore, espirando, perdonando e liberando questo fardello dal mio cuore e dalla mia mente.”Continua questo finché ti è di supporto.

Ecco un breve video per guidarti attraverso l’esercizio del perdono:IFrame

Ricorda a te stesso che ci vuole coraggio per perdonare e quindi permettere che questo faccia parte della tua nuova storia.

Adattato dalla consapevolezza& Psicoterapia