Come i tassi VA cardiopatia ischemica per i benefici di invalidità

L’American Heart Association riporta che più di 600.000 persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno per malattie cardiache. La cardiopatia ischemica, nota anche come malattia coronarica e malattia coronarica, è il tipo più comune—e circa 365.000 persone sono morte nel 2014. Inoltre, una morte correlata alla malattia cardiaca si verifica ogni minuto e qualcuno subisce un attacco di cuore ogni 42 secondi. Con la perdita di produttività del lavoro, i costi dei farmaci e i requisiti di assistenza sanitaria, i costi delle malattie cardiache ammontano a oltre billion 200 miliardi ogni anno.

I veterani che tornano a casa dal servizio militare sono spesso diagnosticati con malattie cardiache, inclusa la cardiopatia ischemica. Con questa condizione, possono soffrire di dolore toracico, mancanza di respiro, affaticamento e altri sintomi che rendono difficile condurre una vita normale. Quando il cuore non riceve abbastanza sangue a causa di un accumulo di particelle di placca o colesterolo sulle pareti delle arterie, la circolazione è compromessa e c’è una diminuzione della quantità di ossigeno che si fa strada verso il muscolo cardiaco. medico e veterano

La cardiopatia ischemica è riconosciuta dal Dipartimento degli Affari dei Veterani degli Stati Uniti (VA) come una condizione debilitante, e se un veterano può fornire prove che collegano la sua condizione al suo servizio militare, può essere idoneo per la disabilità.I veterani esposti all’agente Orange mentre sono in servizio e in seguito sviluppano cardiopatia ischemica sono presemptivamente connessi al servizio. Per presentare correttamente un reclamo e fornire le prove mediche corrette per dimostrare la malattia di cuore, è spesso utile assumere un avvocato esperto e qualificato disabilità per aiutarvi con la vostra applicazione VA e appello per essere sicuri di ricevere il punteggio più alto possibile per questa condizione.

Come la VA valuta la cardiopatia ischemica

Affinché un veterano possa beneficiare delle prestazioni di invalidità, deve essere diagnosticato con una condizione cardiaca attraverso un metodo valido riconosciuto dal VA. Uno di questi metodi è un test metabolico equivalente di task (METS). Questo è anche conosciuto come un test di stress, utilizzato per determinare la condizione del cuore di qualcuno durante l’esercizio. Un paziente può guidare una cyclette o camminare su un tapis roulant e i professionisti medici registrano la capacità del cuore di fornire ossigeno durante l’esercizio. Anche se la malattia cardiaca è correlata al servizio, è importante che il medico pianifichi un test METS per fornire prove critiche per il reclamo.

In generale, le condizioni cardiache sono valutate utilizzando un sistema di valutazione impostato. Ecco un breve sguardo al sistema di valutazione VA per le malattie cardiache:

  • 100 valutazione percentuale. Questa valutazione è data alla condizione di un veterano se sperimenta uno o più dei seguenti:
    • Sperimenta costantemente insufficienza cardiaca congestizia.
    • Riceve 3 METS o meno, ed è a corto di fiato, affaticato e sperimenta dolore toracico, vertigini e/o svenimento.
    • Mostra disfunzione ventricolare sinistra e la percentuale di sangue pompato con ogni battito cardiaco è inferiore al 30%.
  • 60 valutazione percentuale. Questa valutazione è data alla condizione di un veterano se sperimenta uno o più dei seguenti:
    • Due o più episodi di insufficienza cardiaca congestizia durante l’ultimo anno.
    • Un punteggio di 4 o 5 METS, ed è a corto di fiato, affaticato e sperimenta dolore toracico, vertigini e/o svenimento.
    • Mostra disfunzione ventricolare sinistra e la percentuale di sangue pompato con ogni battito cardiaco è compresa tra il 30 e il 50 percento.
  • 30 valutazione percentuale. Questa valutazione è data alla condizione di un veterano se c’è uno o più dei seguenti:
    • Un punteggio di 6 o 7 METS, e lui è a corto di fiato, affaticato e sperimenta dolore toracico, vertigini e/o svenimento.
    • La sua radiografia o elettrocardiogramma mostra evidenza di ipertrofia o dilatazione.
  • 10 valutazione percentuale. Questa valutazione è data alla condizione di un veterano se c’è uno o più dei seguenti:
    • Un punteggio 8, 9 o 10 METS, e lui è a corto di fiato, affaticato e sperimenta dolore toracico, vertigini e/o svenimento.
    • Richiede farmaci continui.

È importante notare un principio chiamato ” valore probativo.”Ciò significa che se due esami registrano le condizioni del paziente in modo diverso, la valutazione VA si basa sui risultati dei dati più approfonditi e sulla persona più qualificata che esegue il test. Se avete bisogno di due stress test o uno è inconcludente, questo principio può essere applicato. Inoltre, se ci sono due esami eseguiti allo stesso modo che mostrano risultati contrastanti, o le condizioni del paziente possono essere valutate allo stesso modo utilizzando due codici separati, deve essere utilizzato quello che dà il punteggio più alto.

Possiamo aiutare

Se hai una cardiopatia ischemica e vuoi richiedere la disabilità VA, o hai applicato e il tuo reclamo è stato negato, contatta Cuddigan Law al 402-933-5405. Fisseremo un appuntamento per discutere la tua idoneità per i benefici.

Collegamenti correlati:

  • Ricevere benefici VA per la cardiopatia ischemica
  • La differenza tra una nuova e riaperta VA Claim
  • VA Cardiopatia e Agent Orange