Che cos’è l’orario di lavoro?

Il giorno lavorativo è il tempo concordato della durata del lavoro, può essere giornaliero, settimanale o mensile e non può superare il limite legale.

Diamo un’occhiata alla sua definizione formale, qual è il record giornaliero della giornata lavorativa e i diversi tipi di giorni lavorativi

Che cos’è un giorno lavorativo?

La giornata lavorativa è definita come il calcolo delle ore che un lavoratore assegna allo svolgimento del suo lavoro durante un giorno, sebbene possa essere contemplato in periodi settimanali o mensili.

Siete lavoratori autonomi o PMI?

Crea le tue fatture in pochi secondi e ricevi pagamenti fino a 10 volte più veloci con Billin

Registrandomi accetto i termini e le condizioni e l’Informativa sulla privacy.

L’indirizzo email inserito è già presente nel nostro errore del server di database, prova più tardi

¿Qual è la durata di una giornata lavorativa?

La durata di una Giornata lavorativa si rifletterà nel Contratto collettivo o nel contratto di lavoro, normalmente, la durata massima di una giornata lavorativa sarà di quaranta ore settimanali.

Una ripartizione irregolare dell’orario di lavoro potrebbe essere stabilita durante tutto l’anno, a seguito di un accordo tra l’azienda e i rappresentanti dei lavoratori.

Il numero di ore ordinarie che una giornata lavorativa ha non può superare le nove ore al giorno, a meno che non sia stabilito un contratto collettivo, sia stabilita un’altra distribuzione del tempo di lavoro quotidiano, sempre nel rispetto dei turni di riposo.

Qual è il registro giornaliero?

Dal 12 maggio 2019, l’azienda garantirà tale registrazione, dove dovrà includere ai lavoratori l’orario di entrata e di uscita della giornata lavorativa.

Potresti essere interessato a conoscere il registro dei giorni reali implementato il 12 maggio 2019.

Tali registri devono essere conservati dall’impresa per quattro anni e devono essere messi a disposizione dei lavoratori e dell’Ispettorato del lavoro.

Scopri la differenza tra un lavoratore subordinato e un lavoratore autonomo.

tipi Diversi di Giorni lavorativi

  • ridotto i Giorni: ci sono posti di lavoro dove la giornata di lavoro può essere ridotta a causa di circostanze personali, fisici, come, lavoro con rischio per la salute, il lavoro all’interno delle miniere, lavoro in celle frigorifere, ecc
  • Giorno ha continuato: è che la giornata sarà solo essere interrotto, con una pausa di quindici ai trenta minuti
  • dividi Giorno: Quando l’interruzione della giornata di lavoro è di almeno un’ora.
  • Lavoro a turni: consiste in turni di lavoro a rotazione tra tutti i lavoratori che compongono la squadra, alternando mattina, pomeriggio o notte
  • Lavoro notturno: quando è stato stabilito l’orario di lavoro dalle dieci di sera alle sei del mattino del giorno successivo
  • Lavoro festivo: quando si lavora nei giorni festivi
  • Lavoro straordinario: sono le ore di lavoro effettive che superano la durata massima della Giornata lavorativa, non possono superare le 80 ore all’anno

Da Billin, il programma di fatturazione online per aziende e liberi professionisti, ti offriamo maggiori informazioni sui termini contabili e finanziari.