Alcuni nomi della classe operaia non sono solo guardati dall’alto in basso – Sono illegali

In un post sul blog intitolato “Genitori, Smetti di nominare i tuoi figli stupidamente”, il blogger e autore di cultura pop Luvvie Ajayi prende di mira i genitori che danno ai loro figli nomi “stupidi”. “I genitori devono smettere di nominare i loro figli dopo concetti, automobili, designer o cose che desideravano avere”, sfoga. “Guarda questa lista di nomi mormoni! SeaBreeze? Perché? Scommetto che c ” è un bambino ‘Louboutin,’ tranne che è scritto Loobootawn cuz sua mamma li voleva per il suo compleanno e tutto quello che ha ottenuto era incinta.”

Ajayi condivide poi un aneddoto su un cassiere Starbucks che ha incontrato il cui tag nome diceva ” Money Jones.””Stavo giudicando i suoi genitori HELLA duro,” lei continua. “L’hanno chiamata “Denaro” perché volevano che l’universo le desse un sacco di soldi? Voglio dire, non conosco il suo background, ma quel piano deve ancora funzionare troppo bene perché sta lavorando a Starbucks.”Dopo aver speculato un po’ di più su come ha rotto i soldi Jones deve essere nonostante il suo soprannome appariscente, Ajayi conclude che ” er nome chiede solo un potenziale insoddisfatto.”

Come la definizione di oscenità di Justice Potter Stewart, probabilmente conosci un nome “trash” quando ne vedi uno-e se non lo fai, potresti sempre rivolgerti a Reddit. “Scusami per la mia totale ignoranza, ma ho appena visto un commento che ha sottolineato che un nome sembrava molto povero e ignorante”, ha postato un redditor in una discussione. “Questo mi ha fatto chiedere, è una cosa reale di cui non sono a conoscenza?”Spiega che lui e il suo partner hanno appena iniziato a provare per un bambino, e stanno cercando di evitare “trashy.”Ci sono linee guida generali su ciò che conta come posh e quali sono ‘nomi di persone povere’?”chiede.

I commentatori sono di immediata assistenza. Alcuni rispondono con esempi: Diamond, Laytyn e Jaxxsyn sono di bassa classe; Eleanor, James e William non lo sono. Altri assistono con regole generali: nomi di virtù (Destiny), nomi di gemme (Crystal), nomi di marchi di lusso (Bentley) e parole scritte al contrario (Nevaeh) sono trash, così come nomi “inventati”-al contrario, non lo so, nomi scavati freschi dalla terra. Grafie creative come “Deztiny ” o” Krystal ” guadagnare punti trashiness extra. Le differenze regionali e temporali sono di fondamentale importanza. Ad esempio, nomi anglo-americani come Kevin e Mandy, innocui negli Stati Uniti, segnalano un background di bassa classe e persino difficoltà comportamentali nell’Europa occidentale-portando un insegnante tedesco a dichiarare che ” Kevin non è un nome, è una diagnosi!”

Avery, una domestica di 23 anni del Vermont che va sotto il suo secondo nome, ricorda il momento in cui si è resa conto esattamente di quanto male il suo nome fosse percepito. “Stavo dicendo a un amico al liceo che non vado con il mio nome perché è spazzatura bianca”, mi dice. “Ha deciso di indovinare di cosa si trattava, e il primo Tier 1 White Trash nome ha indovinato era Darlene — il mio nome.”Avery dice che questo momento è stato ferendo e parte di un graduale risveglio della sua coscienza di classe. “Sono diventato sempre più consapevole del fatto che tutti nella mia classe vivevano in città, avevano una casa reale, una PlayStation e due genitori per prendersi cura di loro, mentre vivevo in una roulotte nei boonies. Non so nemmeno da dove provenga il mio pensiero che Darlene fosse spazzatura bianca, perché non ho mai incontrato un’altra Darlene in vita mia. TV probabilmente.”

Prendere in giro i nomi di bassa classe è un frutto comico a bassa sospensione, raccolto spesso. Il film Ted del 2012 contiene una scena in cui il personaggio di Mark Wahlberg cerca di indovinare il nome “white trash” del cassiere che Ted sta frequentando — “Aspetta, uno di quei nomi con un “-lyn” dopo?”- e giù sotto, le liste annuali dei nomi del bambino bogan sono foraggio di routine per le stazioni radio commerciali e la stampa locale (“bogan” è un termine slang australasiano approssimativamente equivalente a “redneck” o “white trash” negli Stati Uniti). E i nomi neri considerati “ghetto”, specialmente quelli appartenenti alle donne, sono così regolarmente soggetti a scherno che” Shaniqua ” è un’intera categoria di memi razzisti.

Ma essere deriso è il minimo. Come l’esempio di Kevinismus sopra attesta, gli insegnanti tengono preconcetti che i bambini si comportano male o imparano lentamente a seconda dei loro nomi. Il Dott. Marijuana Pepsi Vandyck sa che questo è vero, non solo a causa del suo nome, ma perché l “argomento è il suo obiettivo accademico: La sua tesi ha scoperto che gli studenti con” nomi distintamente neri ” sono soggetti a mancanza di rispetto, stereotipi e basse aspettative accademiche e comportamentali. “Ho avuto un insegnante in un orientamento nuovo studente che ha gettato la sua lista di classe sul pavimento e ha iniziato a parlare di come i suoi punteggi dei test sarebbero stati in bagno”, ha detto Vandyck a NPR. “Tutto ciò che aveva erano i nomi, i cognomi e il sesso degli studenti. Pensavo mi mancassero le scartoffie, ma gli altri insegnanti mi hanno detto che era preoccupata per i nomi.”

Isabel, una studentessa di 24 anni del sud-est di Londra, ricorda un’esperienza simile al liceo. “Ho una distinta memoria di essere 13 o 14 e udito uno dei miei insegnanti spiegano che ha temuto di ottenere un elenco di classe con il nome Paige su di esso, perché erano presumibilmente sempre facinorosi,” Isabel mi dice, spiegando che lei è andato a una scuola nel Sud di Londra, diviso tra ricchi classe media kids “che andava a sciare ogni febbraio,” e la classe operaia bambini”, molti dei quali erano ammissibili per pasti gratuiti a scuola.”Certamente nessuno dei bambini della classe media si chiamava Paige-in realtà, erano quasi tutti chiamati con i fiori”, continua Isabel, ridendo. “Gli insegnanti avevano una convinzione a malapena nascosta che i ragazzi della classe media “accademici” e “laboriosi” non fossero affatto un problema, mentre i ragazzi della classe operaia e i loro genitori erano dei facinorosi.”

I preconcetti sulle persone con nomi di bassa classe si estendono anche oltre l’aula. Un punto di riferimento curriculum callback studio nel 2003 chiamato ” Sono Emily e Greg più impiegabile di Lakisha e Jamal?”trovato, in breve, che lo sono, ei risultati di uno studio successivo sono coerenti con l’ipotesi che i nomi razzializzati di bassa classe, non i nomi razzializzati da soli, rendono i datori di lavoro riluttanti a intervistare i candidati. “Lakisha e Jamal possono denotare lo status socioeconomico”, riferisce Alexia Elejalde-Ruiz nel Chicago Tribune, ” e i datori di lavoro potrebbero aver fatto ipotesi sull’istruzione e sul reddito piuttosto che sulla razza.”

Shekhina, un’analista di dati californiana di 27 anni, ha familiarità con i preconcetti negativi che accompagnano un nome dal suono nero, anche se lei stessa non è nera. “Per tutta la vita ho sentito commenti razzisti sul mio nome, come,’ È un nome nero?, ”Non sembri nero!’o’ Il tuo nome è ghetto'”, spiega. “Ogni volta che ho ottenuto interviste dal mio curriculum, spesso sentivo commenti come,’ Non sei chi ci aspettavamo!, ‘perché io sono una piccola ragazza asiatica.”Lei mi dice che questo accade” tutto il tempo.”

Un nome di bassa classe non solo rischia di mettere il suo portatore dalla parte sbagliata dei potenziali datori di lavoro, ma può anche mettere i loro genitori dalla parte sbagliata della legge. Paesi del Commonwealth come il Regno Unito., Australia e Nuova Zelanda vietano efficacemente i nomi “suscettibili di causare offesa”, bloccando 2nd, Sì Detroit, Keenan Ha ottenuto Lucy e 4Real, e altri paesi mantengono sistemi ancora più severi. In Germania, ad esempio, non è possibile utilizzare i cognomi o i nomi di oggetti o prodotti come nomi (spiacenti Peppermint e Bentley). In Svezia, i nomi che possono causare offesa o “disagio” non sono ammessi (Metallica, Superman ed Elvis erano tutti considerati oltre il pallido). E l’Ungheria, la Danimarca e l’Islanda mantengono elenchi di nomi che i genitori possono chiamare i loro figli, e qualsiasi genitore che desideri dare al proprio figlio un nome non elencato deve presentare una petizione ai funzionari per aggiungerlo alla lista (i nomi di bassa classe non sono andati bene in questo processo, con l’Ungheria che rifiuta Diamond, Jinx e Candy).

L’America, terra dei liberi, sbaglia di più dalla parte della libertà di espressione, ma varie leggi statali fanno sì che alcuni nomi vengano bloccati, come Messiah nel Tennessee e nomi con segni diacritici in California, dove “José” è reso “Jose” sui documenti ufficiali.

Le leggi sui nomi non sono solo utilizzate per bloccare i nomi di bassa classe, ma anche per far rispettare le norme di genere-in molti dei paesi che mantengono rigide leggi sui nomi, i nomi neutri di genere sono vietati e ai ragazzi e alle ragazze devono essere dati nomi ovviamente maschili e femminili rispettivamente — e coesione culturale (o omogeneità). Caso in questione: In Islanda, i nomi devono contenere solo lettere dell’alfabeto islandese ed essere adattabili alle regole grammaticali islandesi, il che significa che i nomi contenenti la lettera ” c ” sono bloccati e i nomi musulmani sono stati vietati nella regione cinese dello Xinjiang, attirando le i dei gruppi per i diritti umani.

Perché un governo dovrebbe intervenire per impedire a un genitore di nominare il proprio figlio Diamond o Yeah Detroit? Spesso, secondo giudici e funzionari governativi, è per evitare disagi al bambino. In un caso infame che ha attirato l “attenzione di tutto il mondo, un giudice della Corte di famiglia in Nuova Zelanda ha ordinato una ragazza di nome Talula Fa l” Hula dalle Hawaii per essere messo in tutela tribunale così il suo nome “imbarazzante” potrebbe essere cambiato. (Ha anche castigato i genitori che fanno scelte di nome sconsiderate più in generale, notando che Midnight Chardonnay e nomi contenenti linguaggio dei messaggi di testo in particolare increspano le sue piume). “La corte è profondamente preoccupata per il giudizio molto scarso che i genitori di questo bambino hanno dimostrato nella scelta di questo nome per lei”, ha detto il giudice Rob Murfitt nella sua sentenza. “Fa un pazzo del bambino e la mette con una disabilità sociale e handicap abbastanza inutilmente.”

Tuttavia, hai appena bisogno di raschiare la superficie per vedere quante decisioni su” offesa “e” imbarazzo ” sono davvero decisioni sul gusto e sulla classe. Dopo tutto, i genitori non sono impediti di chiamare i loro figli Fanny, Humphrey, Mortimer e Edwina, non importa quanto male i bambini con questi nomi potrebbero passare nel cortile della scuola — solo i Krystals e le Massime principali di questo mondo sono soggetti all’intervento del cancelliere e alle udienze del tribunale. E mentre i giudici sono probabilmente corretti che i bambini con nomi come Metallica e Sharkeisha subiranno difficoltà nella vita, la loro logica è all’indietro. “I dati mostrano che, in media, una persona con un nome tipicamente nero ha un risultato di vita peggiore di una donna di nome Molly o di un uomo di nome Jake”, sostengono gli autori di Freakonomics Steven D. Levitt e Stephen J. Dubner. “Ma non è colpa del suo nome. Se due ragazzi neri, Jake Williams e DeShawn Williams, nascono nello stesso quartiere e nelle stesse circostanze familiari ed economiche, probabilmente avrebbero risultati di vita simili. Ma il tipo di genitori che chiamano il loro figlio Jake non tendono a vivere negli stessi quartieri o condividere circostanze economiche con il tipo di genitori che chiamano il loro figlio DeShawn.”

In altre parole, i nomi sono indicatori piuttosto che cause di disagio economico e sociale, e se giudici e funzionari governativi vogliono che Metallica e Sharkeisha abbiano una migliore possibilità nella vita, farebbero meglio a fornire alle loro famiglie alloggi di alta qualità, istruzione gratuita e assistenza sanitaria completa piuttosto che semplicemente vietare i loro nomi.

Con la spiegazione dell’empatia che sembra meno probabile, quindi, forse una spiegazione migliore è che i nomi sono bloccati a causa dell’ansia di classe. Che questo sia almeno parzialmente vero è reso esplicito se si considera una regola comune a paesi come Svezia, Nuova Zelanda e Australia che i genitori non possono usare un nome che assomiglia ingiustificatamente a un titolo o rango ufficiale, che ha portato a decisioni ufficiali contro i genitori che chiamano i loro figli Giustizia, Maggiore, Principe e Miss (anche il “Signore” di Beyoncé e Jay “ha reso difficile per le persone cambiare il loro cognome”, ha detto al New York Times Michael Lerche Nielsen, assistente professore per il Dipartimento di ricerca sui nomi dell’Università di Copenhagen, ” una mossa progettata per placare la classe nobile, che temeva il bracconaggio dei nomi diffuso dagli arrivisti.”(Enfasi aggiunta.)

Le leggi sui nomi non sono intrinsecamente irragionevoli e porre alcune limitazioni ai genitori che vogliono chiamare i loro figli Anal, Adolf Hitler o BRFXXCCXXMNPCCCCLLLMMNPRXVCLMNCKSSQLBB1111 ha manifestamente buon senso. Ma quando le domande su “offesa”, “ostacoli sociali”, “disagio” e “imbarazzo” vengono decise da funzionari e giudici governativi della classe media e superiore in un modo che punisce in modo sproporzionato le famiglie povere e della classe operaia – così come quelle con nomi di genere e culturalmente eterogenei-le leggi iniziano a sembrare più oppressive.

Soprattutto perché l’aperto disprezzo con cui alcuni cancellieri e giudici detengono nomi di bassa classe tradisce la loro ansia di classe, e il loro torcersi le mani per le “difficoltà” che questi nomi causano ai loro giovani beares manca la vera causa, che è la precarietà economica. I divieti su nomi che assomigliano a titoli e marchi sono particolarmente punitivi per le famiglie povere e della classe operaia-probabilmente di progettazione — che spesso danno ai loro figli nomi che richiedono rispetto per definizione (a la Knight, Messiah e Bentley).

Inoltre, giudici e funzionari della classe media e superiore che vedono nomi come Champagne e Messiah come imbarazzanti rozzi sono spesso ciechi al livello di amore e considerazione che è andato in loro. Quello che vedono come nomi che creano bambini con “disabilità e handicap sociali” sono progettati dai loro genitori per aprire il loro futuro — proprio come Luvvie Ajayi ha velenosamente speculato su Money Jones. La madre di Marijuana Pepsi non era insensibile o indifferente al benessere del suo bambino,” sentiva una parentela con e come questo nome avrebbe preso in tutto il mondo ” — e aveva ragione. Come Cleveland Evans, ex presidente della American Names Society, ha detto a Salon: “Se sei povero e desideri una vita migliore per tuo figlio, un nome come Lexus dichiara quella speranza.”

Madeleine Holden

Madeleine Holden è un avvocato e scrittore freelance basato tra Berlino e la Nuova Zelanda. Lei scrive di relazioni, sesso, genere e qualsiasi altra cosa diavolo si sente come per MEL.